Spunti di riflessione sul gender

Nasce il movimento internazionale anti ginecofobia per riaffermare l’inalienabilità dell’essere biologico-strutturale della donna.
Testo di Don Massimo Lapponi e Monica Boccardi, ospitato da La Nostra Campagna.

La Nostra Campagna

La Nostra Campagna ospita uno scritto redatto da don Massimo Lapponi, sacerdote benedettino dell’Abbazia di Farfa e docente presso la facoltà di filosofia del Pontificio Ateneo di Sant’Anselmo, e dall’avvocato Monica Boccardi. Si tratta di un manifesto che raccoglie all’interno riflessioni sull’Uomo e il suo divenire:

Manifesto del movimento giuridico femminile contro la ginecofobia

Secondo una prassi, che si sta diffondendo già nelle scuole primarie, e anche dell’infanzia, in conformità con la teoria del gender, si insegna, fin dalla più tenera età, che l’essere biologico-strutturale della donna – come quello dell’uomo – non costituisce una realtà naturale che va rispettata come fonte di identità e di diritti, ma che tutto il complesso psico-identitario femminile – come quello maschile – è un puro prodotto socio-culturale, per sua struttura soggetto a cambiamenti che possono estendersi dalla transizione dal genere maschile al femminile e viceversa ad ogni possibile orientamento sessuale (genere neutro).

La…

View original post 1.369 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...